4 commenti

prendersi per mano, inizio di un percorso

Nella vita capita di avere momenti eclatanti fatti gioie e successi, divertimenti e un benessere interiore che tutti i giorni ci accompagna. Poi per molteplici motivi tutto può cambiare, un evento drammatico, un inizio di fattori negativi che man mano posso logorarci lentamente, ognuno di noi in merito ha delle reazioni, chi affronta la vita in maniera di petto e chi lentamente si sente abbattere dal peso di certe cose. Parlando di me un insieme di fattori mi hanno portato nel tempo a non sentirmi bene, con attacchi d’ansia molto forti, non per tutte le persone è facile questa situazione, io non sono medico e come tale non indico i fattori scatenanti di certe situazioni che mettono in difficoltà, ne voglio in questo caso raccontare cosa sia meglio per ognuno di noi, il mio intento è altro, quello di far conoscere una esperieza che ho fatto.

Parlando della mia esperienza, ho sentito la necessità di avere un aiuto, vero un pò ho pensato alla cosa, ma forse dentro me era più forte il desiderio di stare bene che la paura di raccontare del mio problema a gli altri, o dire voglio fare un percorso psicologico da uno specialista. Questo mio esternare il mio problema mi ha permesso di prendere atto della cosa e non provare vergogna di raccontare quello che mi era successo, infondo non c’e’ niente di male mi sono detto, cercando di trovare in me la serenità di affrontare la cosa liberamente. Quindi ho interpellato la persona del caso e ho cominciato un percorso psicologico, prima una seduta , poi un’altra man mano che facevo “terapia” riaffioravano in me come un onda gigantesca eventi che mi avevano segnato, che io avevo represso dentro me, con questo non penso di aver fatto bene ma in quel momento era andata così, poi altri eventi più recenti aveva riempito il vaso fino all’orlo, fino a che un giorno il vaso ha traboccato, iniziare la “terapia” o percorso psicologico a fatto prima riaffiorare le cose o eventi, poi piano piano il rielaborare delle cose , il riassetare la visione di esse ha cominciato a farmi sentire meglio. Il tempo passava e le sedute andavano avanti io stavo sempre meglio, mi sembrava di rinascere da un incubo, e tutte le somatizazzioni cominciavano lentamente ad abbandonarmi, stava tornando il benessere dentro me, e la cosa mi dava speranza.

Non ho mai provato vergogna nel dire che andavo dalla psicologa mai pensato neanche, ammettere di avere un problema era il  primo passo della guargione, era anche un modo di farmi forza nell’affrontare un lavoro su me stesso, fatto per me e il mio benessere, fatto per ridarmi il sorriso e la voglia di vivere liberamente. Il percorso che ho fatto mi ha fatto comprendere veramente come sono e quali sono i miei desideri e speranze, mi ha allargato le vedute sulla vita, da allora ogni giorno penso che sia un giorno nuovo, che va vissuto a pieno, mi ha fatto capire quei lati che io reprimevo dentro me, anche solo manifestare le mie emozioni,che un tempo erano sempre strozzate, a oggi esprimo quello che sono, esprimo la mia libertà di fare quello che reputo più giusto, sono più umile e meno oppresso dal mio ego e dalle mie paure; si dice che nulla avvenga mai per caso, forse è vero, a oggi so solo che sono felice di quello che sono e guardo il passato e gli eventi che hanno segnato la mia vita in modo consapevole e razionale dando il giusto peso alle cose.

Questo mio racconto, non vuole strasmettere che le persone abbiano tutti bisogno d’aiuto, ma vuole spiegare di non vergognarsi mai di avere un problema, di non chiudersi in un silenzio, nella vita ci sono sempre le alternative e persone specializzate che possono aiutarci a superare quei momenti che nella vita possono capitare.

4 commenti su “prendersi per mano, inizio di un percorso

  1. Grazie per la Tua collaborazione.
    A tutti un buon Percorso.
    🙂

    "Mi piace"

  2. Tu hai vissuto l’ansia e l’hai debellata (ma la terapia è finita? quanto è durata? che tipo di terapia hai fatto? sono domande troppo personali, puoi rispondermi via mail se vuoi) Gli attacchi d’ansia sono una cosa seria e te lo dice una che sa cosa vuol dire 😛

    "Mi piace"

  3. BRAVO,
    BISOGNA REAGIRE SE VOGLIAMO RECUPERARE LA NOSTRA PERSONA,
    ALTRIMENTI LA VITA FINSCE MALE, QUANDO SERE UNA MANO AMICA PE FARTI ANDARE AVANTI SAREBBE COME LA MANO DI DIO

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: