Il percorso del dolore

Sarebbe bello vivere in mondo dove tutto intorno a noi è fatto di luce e amore, questo rimane un sogno, la vita spesso ci mette a confronto con sofferenze indirette.
Nella mia esperienza che non penso isolata ho visto una madre morire di cancro, cancro una parola che a oggi fa sbiancare i volti delle persone, anche se un’esperienza indiretta senti che il mondo si appoggia sopra di te, un percorso che segna un uomo per sempre, un ricordo che non si cancella, mai .

Lentamente vedi un essere umano che questa malattia dissolversi, fino a diventare un nulla, esperienza che insegna a quanto siamo fortunati se a oggi possiamo abbracciare chi vogliamo bene, spesso troppe parole vengono spese male verso chi ci vuole bene e come dice il detto:” l’importanza di una persona la capisci quando la perdi” .
In noi questo percorso che viviamo come spettatori mostra la crudeltà della vita, che giorno dopo giorno porta via una persona che amiamo, siamo impotenti contro certe sofferenze, siamo forti nel farci coraggio, sono e rimangono i controsensi della vita. La vita è un dono, si dice e quando nella nostra tranquillità ci troviamo davanti a un percorso del dolore di questo tipo, il mondo intorno a noi sembra sparire, diventa bianco e nero , non ci sono colori e musiche , io posso essere testimone di questo, a oggi un percorso così è scolpito dentro me e mai potrò dimenticare quello che ho visto.
Quello che voglio esprimere non è uno sfogo in un fatto che ormai risale a anni fa, cerco come sempre di far ascoltare la mia voce per aiutare chi a oggi vive una storia del dolore e si sente isolato in tutto questo. Purtroppo la vita ci insegna che non sempre le cose fanno come le desideriamo, pertanto l’unica cosa che una persona può fare e quella di vedere più lontano, di quello che stiamo vivendo, sembra assurdo ma quando il destino decide poi rimaniamo impotenti e pendiamo dal tempo che rimane alle persone che hanno questa patologia, ogni giorno che passiamo a dare il nostro amore a queste persone diventa sempre più importante, per noi e per loro, dare amore è l’unica cosa che possiamo fare. La ragione in certi istanti è sovrastata da cuore, come giusto che sia.

Poi un attimo spegne il riflettore del film che non volevamo vedere, e il dolore vivo come una ferita ci assale, il tempo aiuterà a passare anche questa , ci diciamo, ma trovare la forza dopo un percorso simile non è facile, siamo stanchi e lo sentiamo.

Io nel mio piccolo penso, che la vita vada avanti, penso che aiutare chi sta vivendo un dramma di questo genere sia un gesto d’amore, anche perchè perdersi nello sconforto è facile, le persone come sapete hanno tutte reazioni differenti in base alle situazioni che vivono, ma non per questo soffrono meno di altri, se conosciamo persone che stanno vivendo un dramma aiutiamoli ora e dopo, dare una mano è un gesto che non ha prezzo.

Credo che la cosa peggiore di un percorso del dolore sia la solitudine, poter contare su qualcuno è importante , non solo per certe situazioni estreme , ma in generale

Se “dai”, verrai ricompensato un giorno, non attendere  mai quel giorno, l’umiltà ci rende forti difronte all’universo l’attesa della ricompesa vanifica un gesto fatto con il cuore e non dona una forza interiore, neanche il tempo dimentica un gesto d’amore quando viene spontaneo dal cuore.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: