Lascia un commento

Cammina nel divino

Siamo, forse viviamo, crediamo, siamo…
Alla continua ricerca di noi stessi, la ricerca di quello che la via illumina nel cammino della luce, siamo e lo saremo, nessuno vieta, quello che vorremo, vi saranno parole, incomprensioni, noi sordi cammineremo, lungo la via, che fine non vede, ma che ci rende,solo e sempre più veri..

Materia circostante che racconta di una visione, fatta di immagini e speranze , raggiungimenti, obiettivi, tutto è sempre lo stesso, siamo accomunati in mondo che vuole dire sii felice, se avrai. Arriverai ad ottenere, quello che la materia ti pone, la osserverai, il tuo desiderio crescerà ancora e correrai sempre per aver di più, non condividerai questo, sarai arrivato , sarai il re, dell’impero che non regge, la paura divorerà le notti, raccontandoti il gelido respiro, che si prova a non aver più nulla. Un passo indietro sembrerà l’affronto che l’ingiustizia della vita chiede, sarai sottomesso a questo punto, spoglio della pelle, elise al vento, tutto sarà paura di perdere quello che hai.

Il generare non rimane l’errore , aver denaro nemmeno, l’errore rimane sempre nell’essere avari e privi di prosperità, vivere nel silenzio delle paure che cantano le odi dell’artico, che attraversano il cuore gelando il sentore, della unica cosa che rimane,essere liberi di avere e sentire quello che intorno a noi esiste,senza restare nel blindato abisso che nulla fa di questo.

Troppi cadono, per una goccia d’acqua ,che fa traboccare il bicchiere pieno, un goccia , una particella minuscola che nulla farebbe, se non sommata a quello che potrebbe accadere, anni e anni , di mancato ascolto, portano quella piccola particella a far accadere l’immaginabile, basta poco per non cadere, nulla di così eccezionale, il divino che è un noi, è sempre in noi, equilibri non precari, come uno che vive della materia racconta tra le lacrime, dopo la caduta dell’impero che si era creato,semplice ascolto rimane la medicina che uno prende, nessuna magia, nessuna illusione, il divino è in noi.

“Dopo la caduta saranno fiumi di domande, per capire come recuperare il perduto e nessuna avrà la risposta adatta, nessuno potrà fermare quello che doveva accadere, se hai negato a te stesso la tua libertà, ora da te la devi ritrovare, ripensa e ripensa, con le mani al volto, ma nulla deve ora pensare, la mente ti ha ingannato ancora, ora vuoi il benessere, prendilo è li..”

Tu osservi chi ti dirà questo, non comprenderai la cosa, il subito esiste solo nel concetto della materia, abbraccerai il perduto in te, con tutto te stesso, ascolterai di nuovo, quello che di vero hai, vedrai la vita senza il limite dell’essere che sei, capirai che la felicità è semplice, capirai quello che già sapevi, ma hai voluto ignorare, per raggiungere da te tutte le paure possibili; lo hai fatto da solo abbandonandoti all’ego che ti rendeva Re, ora sei solo il suddito di questo. A tutto esiste un rimedio, basta ritornare a vedersi come si era, comprensione , ascolto, tutto il profondo che abbiamo sarà esaltato , nella purezza incontaminata, abbracceremo noi stessi, e sentiremo l’anima un altra volta, il divino è in noi, non è pensiero astratto che riguarda teoremi e racconti, ritorneremo a vedere il denaro, la materia e se avremo in più genereremo, silenziosamente, non saremo afflitti da nulla, sentiremo il cuore che batte e il suo calore espandersi, avremo desideri, ma saranno puri, capiremo la condivisione e non l’occlusione dell’olimpo che pensavamo di aver ottenuto, tutto sarà chiaro e semplice.

Li sapremo davvero quel che siamo, saremo umili e forse  poveri e forse ricchi, saremo entrambi le  cose, poveri di ego e ricchi d’amore, ricchi di denaro e poveri di ego, saremo la meraviglia che siamo, non saremo unici, ma simili , saremo amici del mondo, ameremo, tutto e vivremo nel giusto, umili e sereni, con un sorriso da donare, e forse per alcuni anche parole da donare, a chi questo lo vede sempre e solo come un miraggio, o lo vede come una cosa che non lo tocca.

Tutto accade in un istante, sempre, questo è la memoria che uno avrà, sempre dopo che sentirà una delle alternative che la vita pone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: