8 commenti

Proiezione mentale

Annulli il vero, sei accecato ,in te vi è solo la tua sconfitta, la tua e di nessun’altro, esponi parole che nulla trovano che te, sei assoluto e inconsapevole del vero che la mente ti nega…
E’ istante , ma tormenta che distrugge il bello che la vita fa vedere nella sua purezza eterea del sempre ….

Siamo umani e molto vulnerabili, questo è il nostro stare, negare l’evidenza è impossibile, accettarla è unica via per rafforzare il nostro esistere nell’universo. Capita e capiterà, che ferite nell’anima diventino in noi profonde, la vita non è linea retta ma soggetta sempre alla circostanze, questo non è segno che delinei la fine o un inizio, ma solo istante estemporaneo, se vissuto con la consapevolezza della cosa.

Il rapportarci con le altre persone quando questo stato di proiezione mentale, (EGO), ci pervade porta inconsciamente a voler dire sempre quello che in noi è stabile, ci associamo sempre e trasmettiamo la cosa, banale sembra ,ma osservare la cosa con un distacco porta a evidenziare che ,chi è in questa condizione parla di lui sfruttando la situazione della circostanza che in quel momento si crea.

Basta un semplice dialogo, che accende questo meccanismo inconscio, e dico inconscio perchè se fosse consapevole il silenzio sarebbe sovrano in questo, la si può definire difesa o frustrazione , molti sono i termini che non fanno comunque risolvere la cosa, tutto diventa illusorio e la verità non vince in questo, perchè non appartiene a nessuno ,sia chi è ferito nell’anima , sia a colui che è contrapposto a questo dialogo, nessuno riesce ad esporre, per un semplice motivo, che logica semplificata evidenzia : Come si può trovare un punto(inteso come punto di congiunzione in un asse lineare quale il dialogo diretto tra due individui) se due linee sono distanti e non rette ? molto impossibile , quindi il flusso che il dialogo instaura è discontinuo e non esiste l’ascolto, chi proietta è per diversi istanti, solo esclusivamente in ascolto di se stesso, espone in continuo il suo concetto e lo vede assoluto, chi è dall’altra parte prova a spiegare ma non verrà mai ascoltato, perchè in un dialogo se non vi è o una totale superficialità e una profondità assoluta , non vi è connessione, rimane un ascolto trasparente e privo di logica ed emozione.
Invece chi è soggetto a questo sentire esposto per difesa, si trova immancabilmente a far valere le sue ragioni, che alla lunga portano solo a un inaridire il dialogo stesso, così entrambi si trovano sempre a un punto ,ma che è solo una partenza e nulla conclude. Difficile in tali situazioni trovare la via della comunicazione è una distorsione totale dei pensieri veri che vi sarebbero,se esposti senza l’intercedere delle proiezioni mentali, ma accade che chi è ferito non riesca a comprendere perchè vive una fase, dove è troppo forte il sentire gli inganni che la mente pone, vi è un vero disequilibrio tra le menti positiva e negativa, quindi la parte comunicativa ne risente, è un mentire a se stessi ed esporla come una verità assoluta, dove non esiste un consapevolezza del sé, ma solo una logica dell’intello distorta, da pensieri e circostanze che sono radicate come ideali.

Esiste anche una forma ancora più complessa di proiezione mentale, osservabile da quelle persone che con pacatezza vogliono dire la loro idea, che libera è , ma che si instaura sempre in un dialogo non proprio e non adatto, è un voler partecipare a tutti i costi per manifestare in maniera meno evidente la loro esclusiva verità (egocentrico la definizione corretta) ,che nasconde spesso indivia o altri sentori che non sono amorevoli e sinceri. Del resto è noto che la verità assoluta non esiste, esiste una verità relativa che trova adito solo quando una comunicazione verbale ha un inizio e una fine, poi le persone interessate la potranno vedere in maniere non simile, ma alla fine del suddetto dialogo, nessuno porterà a casa la cosa, sarà terminata alla fine dello stesso dialogo, anche perchè il ” rimuginare” ,amplifica sempre l’errore, quindi l’esposizione fatta e finita non fa accadere questo e non permette nessuna sorta di accrescimento e questo è un dialogo consapevole ed integro, non vi sono pensieri che celano altro, perchè nessuno porta rancore , vi è una accettazione totale da parte di entrambi, e spesso accade che se anche la così detta “ragione”, non sia nostra siamo sereni nella ammissione. Questo è lineare e continuo perchè nella verità l’accettare è logico e consapevole, porta alla conoscenza dell’errore ed a arricchire sempre, tutto deve essere compreso e mai escluso, tutto quello che si esclude e non si accetta, fomenta all’infinito e diventa inganno che non il tempo guasta l’equilibrio che in noi c’e’.

Questo come sempre fa parte di un mio personale sentire e comprendere la vita, che uno può accettare o meno, libero rimane come la vita che uno vuole vivere, nelle sue verità e nelle sue forme, nessuno dice e nessuno giudica.

8 commenti su “Proiezione mentale

  1. Leggere un tuo scritto e’ sempre piacevole…… questo pensiero lo condivido totalmente …. ciao

    Mi piace

  2. Ma tu mi arrivi con i post smp al momento giusto? Ahahaha scherzo… ma condivido pienamente quanto hai scritto…due linee rette non s’incontreranno mai… cmq resta a noi almeno il tentativo di aver provato non dico a congiungerle… ma farle proseguire nel rispetto parallelamente…nulla di + nulla di – Quando poi ciò non è possibile si deve portar pazienza…senza logorarsi in troppi perchè…
    Vecchio detto antico era… gli abiti che non vogliono stare con te… prendili e strappali…
    Una sintesi forse estrema… ma che sicuramente per il passato ha creato mori vittime…
    Bravo Daniele
    Buon pomeriggio
    Fata scalza

    Mi piace

  3. Comprendere la vita è uno dei punti fondamentali……..
    Una verità assoluta esiste e affonda la sua essenza nell’incertezza.
    Il dubbio, l’ignoto, l’incertezza.. è questa l’unica verità,quella che l’uomo più di ogni altra cosa al mondo rifugge per paura di affondare nei suoi abissi…
    ciaooooooo
    Rosamary 🙂

    Mi piace

  4. La nostra adorabile Mente…. il nostro Ego…. Grazie per questo scritto…. molto Sentito… un abbraccio

    Mi piace

  5. E’ impossibile ferire l’anima, non vi sbagliate!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: