Lascia un commento

Il mercante

Testa o croce , la scommessa..

Troppo semplice il lanciare la moneta che vuoi barattare, alla fine è il gioco della sorte .

Semplice ,troppo semplice,

se tutto fosse nella sorte di due facce di un unica medaglia..

Il mercante, non lo vedi, lo hai visto, ma non ti interessava. La sua mercanzia era banale e come tale hai proseguito, nel tuo fare.
Cosa importa della merce, se non devi far acquisti, materia dirai, dietro questo c’è un mistero, che spesso non è raccontato.
Il mercante è sottile, non ha sempre forme, ti compra e non lo sai, il tuo riscatto è il dopo, spesso è tardi per fuggire. Eri all’asta dove tutto era in vendita, dirai non è vero ! Raccontati una favola che così può iniziare, comprendi e vedrai…

Ogni giorno hai bramato il desiderio, con invidia , peccato capitale, non eri conscio, è vero. Hai eluso il semplice camminare e hai cercato la vetta, correndo. Ora sei culmine di te stesso e il mercante ti osserva, sei merce rara e di valore, non lo sai , ma lui si.
Tutto hai scavalcato, hai il disprezzo per chi è sotto a questo tuo ambire, lo deridi e lo elogi, sono per venderti come un padre che accarezza il figlio al prodigo.
Dentro, si dentro te, l’ipocrisia è sovrana, e lo deridi ancor di più. Gli vendi il falso e lui è un essere umano come te. Ma sei cieco ormai ,ti senti oltre, arrivato sei oro e non acciaio.
Il mercante lo sa, tu brilli ma sei debole, lui attende all’asta la tua caduta, il fallimento e lui con due respiri ti compra e rimani nel riscatto, che la vita ti mostrerà..

Chi è costui poi dirai, ancora non lo puoi capire…

Arriva il giorno che tutto cade, lo hai cercato ,chiamato perchè nell’involontario credere che sei nel giusto, la prova della vita poi arriverà, nessuno è nel eterno quando beffa se stesso e ostenta tutto e tutti. Il mercante, è molto veritiero, non è fedele che a se stesso, sembra ingiusto ,decide il prezzo che tu vali al mercato delle anime…

Chi è costui ora, semplicemente sei tu , mercante di stesso. Vivi nel compromesso tra la verità e la superbia, l’umiltà e l’ipocrisia, tutto annulli ma non la caduta,che può attenderti, perchè non sei intoccabile.
Quando cadi nell’abisso della mente e del dolore, sei all’asta di te stesso. Sei il mercante che si è comprato la parte marcia che hai elogiato, ora il riscatto è il cambiamento, non lo puoi comprare, barattare e nemmeno condividere, sei all’asta e solo tu ti puoi acquistare..

Ricordalo..

Una volta che il battitore ha i tre colpi chiude l’asta sei il tuo acquisto e come tale, sei un oggetto inanimato, la tua sembianza è svuotata, ma non temere tutti possono poi cambiare, ma questo non ha prezzo se non il cambiamento. Il suo valore è senza tempo e tu che sei ancora un oggetto del tuo mercanteggiare, valorizza la possibilità che hai avuto, una volta all’asta sei stato solo , ma non è sempre così…

Adesso avrai capito.

Che nella vita tutti siamo uguali, è un valore che tu non puoi definire,  ricordalo e abbraccia la vita,  l’altruismo. Non costa nulla e nel dare non si è mercanti ma solo uomini e donne vere, che non hanno prezzo , ma con un  valore interiore non  quantificabile.

Questa è la parabola di un giorno qualunque, di uno qualunque, in un luogo qualunque, dove una persona pensa di aver un valore superiore a qualcuno, ma che alla fine è solo un oggetto di se stesso che in ogni momento può esser venduto.

La vita è lunga e le certezze non sono scritte, ma sono illusioni della mente che rimane il mercante che in noi attende…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: