6 commenti

I vorrò essere solo me stesso

Il tuo divenire non si frena all’immaginario vivere…

I vorrò da grande fare il mestiere che sento mio , quanto tempo passerò prima di essere ciò che voglio. Io vorrò essere quello che vedo di più grandioso , quando mai sarò anche io questo. Una voce poi in noi dirà ad un tratto: io vorrò solo essere me stesso ….
Quanta gioia esiste nel cavalcare libero senza vedere nulla che possa essere come noi; potremo vedere il cielo e la terra e riconoscere quanto di noi in essa ci sia. Vedremo volti di persone e vedremo noi stessi nel nostro essere uguali nella forma e lontani nell’essenza .
Cosa poi possa essere tutto questo è solo il semplice dono di vedere quello che pochi vedono oltre il loro desiderio .

Una voce sola basta. non servono cori per dire che noi siamo bellissimi nei nostri difetti , colori ,sensazioni e opinioni, siamo e rimarremo il senso della diversità complementare e indivisibile per l’avvenire umano. Possiamo anche essere nella via dell’assomigliare ma il peso di questo non si sopporta per sempre. Possiamo essere quello che vogliamo, semplici reazioni di azioni finte, possiamo ma dovremo attendere anche la parte non migliore in questo. La verità non cieca e sorda.

E’ semplice inseguire il sogno ma è molto più complesso essere vivi . Quando riconosciamo noi stessi in noi, senza osservare quello che abbiamo visto per del tempo come punto d’arrivo migliore e con più prospettive avvenire, abbiamo solamente completato un futuro migliore e senza eguali. Solamente perché saremo un passo oltre alle difficoltà che l’arrivismo interiore e terreno che portano alla via della non certezza . L’incertezza è semplice alleata di una sconfitta nascosta è come il dubbio umano , quasi a oggi certezza vera. Rifiutare tutto questo significa accettare un abbandono incerto per vivere un destino indefinito in uno spazio illimitante e in questo vivere pieno di mistero si toccano le possibilità migliori , il motivo è semplice : quando cade il muro della paura che porta a delineare una associazione comoda, inizia in noi l’ espressione vera di quello che siamo nel nostro potenziale più assoluto. E’ come essere abbandonati in un isola soli , potremo pensare a cercare aiuto i primi momenti  , ma poi quando vedremo che le nostre primarie esigenze sono vivere , in noi scatterà un meccanismo di ingenio supremo e faremo quello che non pensavano possibile e chi non farà questo, avrà posto lui un confine di fine imminente e non il destino che ci ha posto un questa situazione estrema.

Gli esempi sono molti, e come sempre accade si vorrebbe provare per poter poi dire, è vero. Ma cosa sia vero o falso non porta che a farsi domande senza certezze di risposta. Noi siamo pieni di domande alle quali daremo risposte che genereranno domande , un ciclo senza fine improduttivo che vieta l’evoluzione che risulta normale per il nostro bene supremo. Abbiamo due possibilità : vivere di domande o vivere dando un senso a noi stessi. Quando capiremo che essere se stessi in tutto e per tutto è solo il mezzo di vivere la vita senza problemi accettandone il mistero e le sue prove, avremo semplicemente vinto tutto in questo passaggio temporale che ci accompagna per il tempo di questa permanenza terrena. In questo saremo pieni di risorse e non cercheremo un arrivo che pensiamo migliore, che non sappiamo in realtà se arriverà mai e se alla fine sarà veramente una certezza di felicità.

La felicità è la visione che abbiamo in uno specchio senza vetro quando vediamo non noi riflessi, ma solo altri o altre cose che pensiamo che elevino noi oltre a quello che siamo. Noi siamo e rimaniamo quello che nessuno potrà mai cambiare e che noi soli possiamo vivere nella pienezza quando ci riconosciamo allo specchio. Quello è il momento che potremo dire io sono felice , perchè saremo semplicemente noi stessi .

La frase senza tempo e senza limite rimane : io vorrò essere solo me stesso , questa è la frase che porta all’infinito senza ostacoli che non possiamo superare oggi e in avvenire

Annunci

6 commenti su “I vorrò essere solo me stesso

  1. Bellissimo caro Daniele, ti auguro una buona giornata, un abbraccio!

    Mi piace

  2. Essere se stessa a volte non facile, perche altri ti vedano in un modo strano o non comprendono i tuoi pensieri… ma per me e fondamentale essere me stessa, perche non voglio essere qualcun altro con cui alla fine non mi posso identificare.. mi rendo conto ogni giorno che passa vedo le cose diverse, e ogni giorno pian piano si sviluppa la mia coscienza.. tutto questo crea in me tanta confusione, e nonostante tutto voglio rimanere me stessa anche se gli altri mi vedano stranea… ti abbraccio Pif

    Mi piace

  3. In questo saremo pieni di risorse e non cercheremo un arrivo che pensiamo migliore, che non sappiamo in realtà se arriverà mai e se alla fine sarà veramente una certezza di felicità.
    Noi siamo e rimaniamo quello che nessuno potrà mai cambiare e che noi soli possiamo vivere nella pienezza quando ci riconosciamo allo specchio
    Ciao Daniele buona giornata

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: