2 commenti

Siamo indivisibili ,siamo anima sempre.

Nulla sembra quello che è , ti accorgi di tutto questo solo quando vedrai la luce in te, anima eterna .

Siamo indivisibili nella nostra natura che si riflette nelle giornate della nostra vita. Vita fatta di sacrifici e incertezze, dove ogni giorno paradiso e inferno non hanno che un unico aspetto. In noi esseri stupendi il momento della verità è solo quando a un certo punto del nostro cammino rivedremo in noi quanta potenza esiste , elementi a comporci che non sempre siamo in grado di vivere nell’insieme totale di quello che sono. Siamo troppo attaccati alla ragione, all’apparenza fittizia tra le persone come deboli umani che tentennano nell’essere semplicemente se stessi . La mente , la ragione , il corpo, mancano di quella unione che porta noi a essere reali nella sfera di un mondo ormai troppo finto. Retorica si potrebbe definire sempre la stessa espressione : vorrei cambiare , vorrei essere oltre a tutto. Perché non farlo ? Cosa frena il divenire della totalità dell’essere umano quando nella sua indivisibilità vede in sé tutta la sua composizione senza tralasciare quella animinica . Forse la paura è l’unica realtà che vogliamo accettare ad oggi, come una semplice abitudine per lamentarci al bar, tra le persone . Un senso d’appartenenza che a nulla porta quando nella nostra coscienza siamo reali e pensiamo che poi tutto non vada, ma chi decide se non noi di essere indivisibili ? Noi decidiamo come essere e nessun altro.
Siamo anima sempre e sempre saremo questa indefinita forma nelle forme che vivono in tutto e nel tutto sono flussi di un universo sconfinato. Noi che vediamo solo la parte più semplice di quello che siamo dimentichiamo che nelle cose semplice si vive comodi, ma la comodità non è la certezza di essere poi immuni agli eventi che ci ricordano quando deboli siamo e quanto invece potremmo essere forti. La forza nella vita è solo essere completi e non attenti a due terzi di noi stessi. Sarà sempre la parte mancante che non viviamo a renderci deboli e attaccati all’esperienza pregressa , ma non tutto si decifra nel passato delle esperienze. Il grande libro del nostro passato non ha tutte le pagine scritte, la nostra indivisibilità come esseri umani è la nostra vera conoscenza e nella conoscenza non vive la paura, e in quei momenti che siamo deboli e spaventati abbiamo l’arma vincente in noi , possiamo essere collegati a una fonte di trasmissione che oltre a quello che pensiamo dona la conoscenza per passare i momenti che temiamo. Troppe le domande che vivono per poco e che chiedano come si possa riconoscere l’anima in noi . L’anima è la sensazione primaria che abbiamo, è la sensibilità portata a visione e che collega noi a Dio , è l’unione indivisibile tra noi e il tutto. Purtroppo non esiste un’immagine che mostri cosa sia questo collegamento, esiste solo la possibilità di immergersi in noi e di provare a credere che questo sia il mezzo di unificazione tra noi e Dio. Perdere Dio è impossibile anche quando si nega l’evidenza di quello che ci collega al tutto. Potremmo anche dire di non credere, non sarà la frase che cambierà il nostro collegamento e non sarà l’obbligo che dovremo vivere . Ogni persona è libera di vivere la sua esistenza , e di essere il funambolo del suo viaggio nella sua vita.

Siamo indivisibili e siamo anima sempre, dove la fine apparente metterà in noi il buio l’anima vivrà in eterno nella sua luce . Si potrà credere o meno a questo, si potrà credere che oltre a noi non vi sia nessuno , si potrà anche in un momento di dolore cambiare visione , perché solo nei momenti più duri ci arrendiamo a quello che siamo. Ci arrendiamo all’evidenza e come tale siamo veri e senza difese (resistenze interiori ), ma in questo abbiamo la via del riconoscere tutto in noi . Sentiamo tutto il nostro essere nella sua pienezza senza sentire solo ragionamenti che divincolano le parti più oggettive di noi e le parti mentali  , esiste altro e quell’altro è l’anima.

L’anima è l’elemento che rende noi immortali, sensibili e recettivi in quel momento che noi viviamo l’attimo del “si” ,l’attimo immediato . L’attimo che non viene così elaborato è il nostro vero sesto senso e richiede la via del rischio. Rischio perché fa paura vivere un qualcosa senza che sia stato ragionato , ma noi siamo indivisibili e come tale possiamo vivere tutto . Noi possiamo e rimane una nostra fortuna questa . Quando in noi esiste la divisione siamo semplicemente duali e come tale non siamo “infiniti” ma in contrasto tra noi e noi. Ricordarsi di questo è solo l’accettare quanta potenza in un singolo individuo ci sia e quante volte non viviamo questo per paura delle conseguenze , che alla fine saranno uguali a quando in un mare di ragionamenti saremo divisi e non saremo nella via che ci appartiene veramente.

La via rimane essere totali, umani certo, ma totali in tutto quello che ci compone, siamo indivisibili, siamo anima sempre.

Annunci

2 commenti su “Siamo indivisibili ,siamo anima sempre.

  1. Ciao Daniele, diceva una volta un saggio l’inferno e il paradiso sono uguale… dipende soltanto dal comportamento umano in che luogo vogliamo vivere… serena giornata da Pif

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: