1 Commento

Evoluzione

L’evoluzione ci rende migliori, più pronti , più veri e… Sempre meno reali .
Si parla di evoluzione della specie, come di un dato, una certezza che risiede in noi . Sembra relè se si osserva il lato oggettivo delle persone. Ti soffermi in certi momenti e ti rendi conto di come l’unica realtà sia l’involuzione. Di come tutto sia reso finto e banale. Come un sapere la mossa nella scacchiera in una partita a scacchi …. Laddove la mente seleziona ogni possibile mossa, istinto che muore in virtù di una logica che non puoi che applicare per quello che elabori. Costandone ad ogni istante : regole , futuro , paura , percentuale e probabilità . Dove rimane il bello della vita ? Non cercatelo, non c’è.
Ad ogni giorno le persone sono sempre più dei calcolatori e meno degli artisti di vita. Perdono le musiche in virtù di “file”. Si delle schede contenenti informazioni prive di gioia vera . Tutto rende un binario a destino deciso e, poco spazio si da alla vera essenza libera che in noi esiste.
Osservi come le coppie abbiamo già deciso un programma temporale : primo anno baci e abbracci , effusioni , uno mondo , un cosmo nel cosmo globale distaccato da tutto . Assente da tutto e tutti; poi segue un tenersi per mano . Dietro a questo la noia assale e le paure innalzano lo stato di ansia . Tutto diventa identico e statico . Ancora anni insieme e tutto diventa abitudine, dietro nasce la voglia di essere ciò che pensavamo di essere e volere. Siamo vicini ma , con sguardi altrove . Coviamo in noi relazioni di ogni sorta, le consumiamo nella mente e , ogni tanto nei fatti. Poi doveri e regole restano un banale collante per pareti marce di una casa ormai candente . Il tempio dell’amore non è mai nato in realtà . Se l’urto del terremoto che l’anima chiama fa sostenere noi nel tempo , si arriva ormai a capelli grigi alla pace dei sensi e in realtà alla forma d’amore più pura che abbiamo conosciuto . Molte credenze allora cadono e molte vite che abbiamo sognato si materializzano in quella che viviamo . Questo è il quadro triste dell’autore mancato , l’evoluzione di una idea perversa che aleggia in molti.
Potremmo anche dire dove questo sia giusto o sbagliato . Potremmo anche raccontare che l’evoluzione sia nella consapevolezza che la vita abbia una via normale in questo . In realtà perdiamo l’essenza di quello che siamo . Retrocediamo facendo passi avanti ,perché dove a livello oggettivo siamo in crescita a livello interiore siamo naufraghi senza meta.
Bisogna avere una netta idea di cosa siamo e di come la vita no abbia mai chiesto logiche ma , solo semplici follie naturali . Perché ogni persona crea uno schema e perde il senso delle possibilità . Viste nelle forme asimmetriche e non nelle geometrie che vogliamo in nome di status che portano alla vera noia e infelicità . L’esempio rimane quando facciamo una cosa che mai pensevamo. Brivido caldo , sangue che bolle ,adrenalina e zero possibilità di pensare . Siamo così vivi in quel momento che pensiamo che stiamo per morire ! Assurdo .. E vero al contempo .
Quindi dove abbattiamo ogni forma di idea che abbiamo e osiamo in una via diversa evolviamo nell’esperienza , nella vita e la felicità approda . Poi che questo chieda rischi , viene giustificato dalla semplice forma che dice : più rischi più ottieni . Restando consapevoli però che so parla di vita e non di altro . Quindi dove le logiche portano a evolvere un lato oggettivo, prossimo evolver e anche in lati diversi : rapporti e, rapporto con noi stessi. Abbattere quel conflitto tra noi e noi .quel senso di spasmodica appartenenza . Questo vivere clonati a volti diversi e diventare unici e assoluti. La felicità vive in questo, in questa unicità libera . Dove tutto si include e nulla si delinea. La consapevolezza evolve te stesso , e il passo diventa diverso , il rapporto diventa diverso e la vita diventa mistero e bellezza . L’amore nasce e mai sparisce . L’amore evolve e non snatura la tua follia , perché l’amore stesso è folle più di quello che hai sopito in te .
Vero che essere visionari a volte , crea l’unica soluzione ai mail dell’anima . L’evoluzione però chiede qualcosa e mai la puoi schematizzare , per poi raccontarti come un narratore già stanco alla prima strofa che, sei intelligente , colto , ma triste e represso . Allora una riflessione inversa , insolita sembra quasi la più plausibile , si , un manicomio paradisiaco . Una assenza di una lobotomia invisibile si potrebbe dire . Un divenire sensoriali e unici. Tutto è possibile e tutto ha una sua esistenza anche quando pensi che l’unica esistenza è quella che vivi .

Annunci

Un commento su “Evoluzione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: