Lascia un commento

Le mie stanze

consapevolezza dell'anima

Ci sono distanze, emozioni mancate, sorrisi e dolore.

Piacere, saliva, odore, chimica e così un inutile matematica di vita. Le mie stanze come un banale oblio, una sala di piaceri e dolori senza un credo a cui attaccarsi. L’amore è sublime, quando si fonde a tutto ciò che rifiuti, solo perchè non lo sai.

Le mie stanze hanno distanze, ma possiedono soffitti infiniti e letti condivisi. Non ci sono differenze , possessi, illusioni . Passioni al posto del camino che non conoscono solo un inverno. Tutto ha così bisogno di calore, stupore e tutto quello che ci faccia fermare il cuore. Abbiamo bisogno di fermare il tempo, di renderlo indecifrabile, indelebile in immagini che mai potremo dire a tutti. L’amore è bello così, quando libero ti prende e poi ti sbatte. Ti deve fare un po male, ti deve torturale fino al punto in cui percepisci l’idea del non ritorno…

View original post 163 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: