Lascia un commento

Essere grati

C’è sempre da ringraziare , in questa vita, la vita stessa che ti plasma a ciò che sei, che ti fa ricordare chi eri e che, in certi momenti ti svela ciò che potresti essere.
Se i ricordi restano sono segni del percorso di vita che fai. Io per me non posso dimenticare a quarant’anni nulla. Credo che avendo avuto le mani sporche di lavoro per una vita ad oggi avere gratitudine per tutto quello che vivo sia il semplice gesto che la vita mi insegna. Posso ricordare in questo percorso quante cose sono cambiate e come senza mai darmi preavvisi. Di certo non sapevo che potevo scrivere , di certo non sapevo che avrei avuto piccole parole per qualcuno. E forse ad oggi, non avrei mai pensato di essere dove sono su tanti altri l’aspetti. L’univa cosa che come un collante mi ha sermone legato alla vita e che , mi ha sempre fatto dire grazie alla vita è stato saper sognare in grande . Saper sognare restando legato alla vita e alle sue infinite possibilità . Ho perso molte cose e persone in questo percorso. I rimpianti non sono per me , perché ciò che ho fatto e subito erano solo la luce migliore per il cammino a me dedicato. Il destino non è un caso che limita nessuno, come tale le opportunità arrivano da ogni segnale , bello o brutto. Se fino a pochi anni fa non avessi avuto la possibilità di vedere e capire i segnali belli , duri, brutti, ingiusti, non avrei avuti nessuna opportunità . Io credo in me stesso, mi sono sempre detto. Credo nel mio sognare di poter volare, credo che nei sogni ci siano strade verso il cielo e che un posto per noi tra le stelle ci sia sempre .

Essere grati, è vedere al di la di ogni situazione . Poiché quanto tutto sembra perso c’è sermone un segnale che ti fa trovare qualcosa . Allora inutili limitarsi. Il limite è solo quello che qualcuno ti racconta , ma tu come me , sei solo in attesa di vincere ogni sfida . Nulla arriva con una semplicità tale da farti volare. Perché nella tua testa ci sono pesi inutili. Allora se vuoi volare e signore davvero di poter arrivare da qualche parte, sappi che qualcosa perderai nella vita.
Credo nella gratitudine , in questo inchino alla vita, al cosmo alla gente al tutto. Io per me scelgo di inchinare la testa al grazie perpetuo . Perché dietro ad ogni gesto c’è la forza di un essere umano, che ad un certi punto della sua vita ha visto finire di colpo un tratto di essa. Il ponte delle certezze crollare ma che al contempo sulle ginocchia a potuto rialzarsi ed edificare una nuova vita. Questi sono i miracoli che tutto possono. Ma che solo pochi vogliono davvero, legati all’idea della massa e corrotti dalla paura della individualità . Perché se sei diverso, sei solo. Sei un margine di un foglio dove tutti vorrebbero scrivere le regole per te . Se questo fa paura, io dico che è bellissimo . Perché se hai il coraggio di lottare all’angolo e vinci la tua gara , hai vinto per sempre .
Mi viene chiesto spesso se io scriva tanto per fare , io scrivo perché ho da dire qualcosa che io stesso faccio e vivo . Non credo che scrivere sia un arrivo . Credo che scrivere sia una partenza verso qualcosa di bellissimo e che io, che non voglio più avere un luogo preferito possa cosa sognare di esser in altri. Mi viene chiesto il senso di spiritualità legato ai locali notturni. Premesso che se lo chiedono è perché ci vado. Io mi dico: perché la musica è estasi, la danza gioia e sorridere di gioia cura tutti i mali . Io volutamente sto bene avendo la vita con molti aspetti . Perché se vuoi rinunciare a qualcosa rinuncia a ciò che limita e mai a ciò che eleva . Mi chiedo il senso di me in mille Mondi diversi, ed io mi chiedo se uno debba sempre limitarsi ad inutili status . Ciò spiegando meglio, non è scritto che spiritualità sia in obbligo di distanza con mondanità . Chi ha il diritto di poter dire ? Io credo nessuno, perché io parlo e vivo per quello che sento. Ad oggi rendi questo possibile perché mentre qualcuno si spaventa di chi è e poi debba sostenere le sue parole in giudizio su qualcuno , io faccio l’inverso . Io sostengo solo la libertà di essere . E se lotti nel margine e cresci e edifichi in te questo, lotti a sua volta senza sentire pareri di nessuno. Fai ciò che credi corretto, lavoro duro e sodo in un giorno che arriva prima o poi , ti puoi permettere con molta serenità di essere ciò che sei. Non è egocentrismo questo , ma libertà piena di poter vivere la propria vita. Sapendo e riconoscendo il grazie per tutto. Avendo rispetto dei pareri altrui, ma al contempo vivendo per i sogni personali e gli ideali personali .

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: