Lascia un commento

Le ere 

E fu in tempo che dal nucleo la vita prese forma. Dal bozzolo uscì la farfalla, e da ogni seme nacque la vita . Fu il tempo dove le stelle erano sparse , ma se le osservavo bene e con amore , indicavano luoghi già esistiti , luoghi dove noi eravamo già stati. Ogni volta che osservavi vedevi qualcosa di nuovo , un luogo è un ricordo in una traccia di noi dove noi siamo stati senza averne una memoria piena . E fu il tempo della vita , questo moto perpetuo senza arresti e senza spazi vuoti . Tutto seguiva un corso naturale in una armonia piena . C’era la luna , era un po più lontana , ma bellissima come sempre . Potevi vedere il suo sorriso, potevi capire quanto amore avesse dato al sole . Sentivi come in quel amore ci fosse solo l’attimo del tramonto , l’attimo di un alba , un istante che era così pieno da colmare ogni cosa . Era il principio , era l’esempio . 

Ci fu un tempo , dove noi eravamo già stati , ere sovrapposte in una realtà relativa . Ad ogni nostra azione ogni tanto qualcosa sembrava che , fosse già stata . E ogni giorno eravamo vivi, avevamo il colore che ci circondava a farci sentire un dipinto , c’erano gli uccelli nel cielo e i loro richiami erano armonia musicale , era l’Incanto palpabile della vita . E sotto ad ogni albero scorreva qualcosa , un energia che vibrava nei nostri cuori, e poi arrivava la sera, i colori si facevano più tenui, e il rosso completava ogni orizzonte . La notte riappariva e le stelle erano la, ad aspettarci a farci vedere i luoghi e i nostri sogni . Erano i momenti dove sapevi per certo, che tu eri solo un passaggio in un spazio temporale . Avevi il senso completo di queste ere , vite parallele in epoche diverse , in luoghi diversi , in sembianze diverse . E fu così che la purezza apparve nell’animo umano , mostrando solo e semplici tracce . Purezza vera , poiché solo ciò che è puro si mostra con limpidità e puoi vedere . Anima mia che tanto sveli e tanto sei infinita quanti mondi hai già visto , ed io sono solo un passaggio . Questo era il pensiero nei nostri cuori e che nella mente prendevano forma . I nostri occhi avevano visto per poi dimenticare e ogni tanto rivedevano ciò che era già stato .

Ci fu un tempo dove questo era solo la verità , in un oceano di menzogne che avrebbero preso prima o poi il posto a questa trasparenza a noi concessa . Fummo noi a voler piano piano annullare l’occhio che vede e sente … Per credere che gli oggetti ci rendessero migliori e liberi. Ma questo non fu mai la verità , tutto muto e anche le stelle iniziarono a morire , come ad indicare sempre meno la strada . Il cielo la notte era sempre più vuoto.  I colori del giorno sempre meno , il rosso della sera era sempre più solo una linea, di confine . Nessuno volle capire i segnali . E le porte temporali si chiusero . Semplici ere in attesa di un grande risveglio.  Dove noi eravamo ma senza una coscienza vera, senza una consapevolezza piena ogni cosa della creazione scompare all’occhio . Nulla ha più il senso di eterno in quel momento e tutto sembra solo ciò che pensiamo . Senza una verità , senza una intensità . Il tempo andò avanti , fino a che quasi nessuno potette più vedere il luogo.. Il punto zero .

Siamo cresciuti , evoluti , lasciando qualcosa che poi, oggi cerchiamo ma che pochi iniziano a rivedere . Perché tutti hanno visto , ma pochi ritrovano occhi per vedere tra io nero una luce. Il varco , lo spazio sacro . Il canale di connessione temporale . Per gli altri è solo una realtà virtuale , fatta di una materia senza una materia animinica. Quella che può essere in due luoghi e in due sembianze . Quella che vive in vite parallele , che nel grande Uno si ritrova a via unica . Perché noi siamo infiniti in uno spazio illimitato , e in quello che a noi sembra la vita siamo spesso in altre , per questo in alcuni momenti tutto sa di già vissuto . E in quel punto zero , noi siamo al centro perfetto dell’universo poiché siamo in un equilibrio che ci permette di percepire . Di vibrare , si emanare energia poiché solo così siamo interconnessi a quello che in realtà ci unisce a tutti e tutto.

vero o falso …. C’è una strada tra le stelle che l’occhio vede ma non legge. C’è un codice tra la matematica e la vita , c’è un colore dentro ad un altro , c’è un sogno dentro a una verità , c’è un tempo dentro al tempo . C’è una morte è una nascita . C’è l’amore e questo è la chiave della soluzione . E c’è qualcosa in noi che nessuno ti spiega , ma che tu puoi capire . 

Ere , il tempo è solo una logica , l’anima è infinita .

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: