Ogni momento troviamo nel punto più basso l’energia creativa di ripartire nel viaggio al centro di noi stessi. Io vento di ogni nostro più remoto dolore affiora all’istante e ci porta al punto più basso di noi stessi fino a perderci totalmente , ogni più remota paura affiora alla tua presenza del qui e ora ed è li che prende vita la risalita verso i gradini più elevati di te stesso , per ritrovare il senso presente di te stesso . Devi saper affondare davvero per capire come risalire , un percorso che si ferma per ogni giorno a noi concesso in questa esperienza terrena. Ogni qualvolta sentiremo il freddo , i muscoli entrare in tensione avremo paura e la paura ci divorerà perché non saremo presenti alla verità del remoto . La regola della causa/effetto è qua che si manifesta e l’energia svanisce . La causa risiede nelle nostre memorie cellulari remote e chi oserà muovere le nostre cellule in modo diretto o non diretto sarà il movente della nostra consapevolezza di guarigione . Sarà il colpevole è l’eroe al contempo , avrà mosso in noi il punto più basso ma sarà il trampolino al punto più alto . Avremo il senso del cambiamento attraverso L inganno della mente e i suoi alibi perfetti che possono solo mostrare un presente ma che impediscono l’accesso al passato perché è lì che abbiamo abbandonato l’energia vera quella senza fine . Avremo l inganno e l illusione a farci sopire perché davanti a qualcosa di così grande basta indietreggiare, basta perdere il senso profondo della regola causa effetto e il punto focale sarà vano . Ci sarà sempre un colpevole a giustificare la nostra caduta , la nostra paura , il nostro fallimento , il punto non è basso ma centrale è accadrà lo slancio che mai porterà alla vetta . Solo quando riconosceremo il remoto come unico motivo di ciò che ora accade avremo il privilegio della luce e non Saremo l’effetto ma la causa che motiva la nostra risalita attingendo a ciò che abbiamo disperso nel passato . Avremo il senso stesso dell’universo che si perde all’infinito eppure può contenere tutto . Non è materia , è ben altro. A poco serve la malattia curata quando la causa è solo lenita da un presente al presente è più lontano l’origine del male . Eppure non si può spiegare tutto , non c’è logica nella non materia , c’è una luce da recuperare nel buio del remoto , ed è la che il coraggio dovrebbe spingerci . 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: