Lascia un commento

Espandi la tua essenza , sarai grandioso

C’è una strana storia che vive in molti di noi. Una ricerca costante di crescita , spiritualità . Quasi si volesse arrivare ad una illuminazione . Espandersi e contrarsi sono due semplici modi di vivere , sono entrambi necessari , uniti e indivisibili . Cosa si ricerchi diventa in verità un qualcosa di lontano , poiché il primo passaggio è quasi sempre il più complesso. La neutralità , l’imparzialità , una visione ben più ampia della vita , delle persone , degli oggetti stessi, è un passaggio che aiuta a sperimentare quella zona di amore più profondo . Fateci caso come sia semplice entrare in empatia con chi ci somiglia, come sentiamo in noi la capacità di percepire , comprendere , idealizzare e di suggerire . Troppo semplice così è come creare un castello avendo già a disposizione cartina , e fondamento . La grandiosità è ben altro sentiero , entrare in contatto con il lato opposto di noi è più complesso , poiché la zona confort non c’è . Essere imparziali , oggettivi , nella ricezione della diversità e poter comprendere il senso che a noi risulta diverso è una neutralità molto più spirituale . Non richiede una spiegazione , un distinzione di eleganza : si ti ascolto , ok non la penso come te . No non parliamo di questo. Parliamo di una conoscenza che apre , che deframmenta molto di noi senza in realtà intaccarci . Siamo troppo abituati ad essere dei pappagalli per partito preso, è ben poco propensi a essere dati oggettivi di noi . Difendiamo senza concepire che aldilà di ognuna persona qualunque essa sia c’è un idea più neutrale. Viviamo di abitudini che giustifichiamo , viviamo elevando su piedistalli persone, luoghi , oggetti, pensieri . Il fatto stesso che non possiamo mettere in dubbio questo è un limite . Oltre a ciò c’è una grandiosità ben diversa e uno stato dell’Essere più elevato . Ricordiamoci che dare una neutralità oggettiva crea una spiritualità autentica . La spiritualità chiede molto meno di quello che molti ricercano . Poiché la ricerca stessa è un sintomo di incertezza verso se stessi e la propria espansione . Diverso è studiare per conoscere se abbiamo una neutralità , una imparzialità forte . Molto diverso .

Associarsi per sentirci capiti e capire per medesima associazione è l’orrore interiore , un limite . È la dimostrazione eloquente che stiamo solo sperimentando ciò che già saporiamo accrescendo il nostro ego . Non ne giova in questo il senso profondo di noi . E a differenza di ciò che pensiamo non difendiamo un confine di noi in modo giusto . È corretto avere un idea, un pensiero ecc . Ma alla fine la neutralità aiuta a vedere ben altro . Spesso difendiamo e eleviamo qualcosa di profondamente impersonale. Non è nostro ! Solo le esperienze terrene nostre sono uno spazio sacro . Ma anche in esse può esistere una visione diversa per effetto della regola che nulla permane per sempre e solo nella mutazione c’è una espansione profonda è grandiosa .

Credo in definitiva per frase fatta , che in questa società sempre più debole la ricerca interiore stia svanendo . Ci aggrappiamo troppo a ideali è ben poco alla semplicità . Tutti a cercare qualcosa dentro un mondo invisibile forse perché nella loro ipotetica trasparenza troppe ombre vogliono sbiadire. È più semplice essere in un mondo intangibile e creato su fragilità interiori e condirlo di parole emozionali . È troppo semplice essere complici, ricchi di empatia , compresi , esperti terapeuti di ciò che a noi manca in realtà . Essere nella nostra semplice protezione di noi in altri simili a noi non è altro che un labirinto di specchi dove la realtà è per gioco molto distorta . Vero rimane che in un mondo imperfetto dovremmo comprendere che la grandiosità inizia dalla stessa imperfezione e che essa non conosce in nessun modo la via del “simile” , è tutto sempre molto diverso e non c’è nulla di identico il solo pensarlo toglie un colore all’arcobaleno , poiché ognuno di noi vede tonalità diverse in esso .

Espandi la tua essenza , cerca l’arte della neutralità . Elimina un giorno alla volta ciò che ti limita in vista di essere la grandiosità relativa . Ricalcola i tuoi falsi piani interiori creando uno spazio nuovo e semplice . Osserva cosa sia tuo o frutto di una spasmodica ricerca di collocare persone , situazioni , ecc. ecc. nella perfezione. Esci dalla falsificazione e inizia a esporti alla vita imperfetta . Osserva come nella diversità potresti stranamente un giorno , senza nessuna traccia segnata da altri in te rivederti in modo preciso . Sarebbe estremo ma bellissimo . Ricerca solo la neutralità in essa c’è una ricerca nuova , attingi ai tuoi sogni , impegnati nei tuoi obbiettivi , resta vigile e presenta calmando emozioni forvianti per partito preso o per altro. Resta lucido perché nella vita un kilo di pere sono sempre un kilo di pere e non altro . La natura ci mostra una scuola semplice e noi cerchiamo complessità per alibi . La grandiosità crea in te la forza nascosta , la costante semplice di tutti i giorni .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: